Il materasso è lo strumento ideale per riuscire a riposarsi in modo tale da poter ottenere il giusto riposo.

È necessario tenere presente che acquistare un materasso non in linea con le proprie esigenze significa non essere in grado a raggiungere la propria posizione ideale. In effetti scegliere un materasso non è per niente un’operazione semplice perché il mercato propone ai tanti utenti una serie di modelli con specifiche tecniche molto differenti tra loro, E’ quindi molto importante poter lo scegliere con molta attenzione in modo da scegliere questo prodotto con la massima attenzione.

Scegliere il materasso: come fare?

In primo luogo quando si sceglie un materasso è necessario tenere presente delle proprie caratteristiche fisiche poiché sono quelle che andranno ad influire sul proprio riposo una volta andato a letto. In effetti la curvatura della schiena rappresenta un punto molto importate per poter dormire in modo corretto ma ciò è strettamente collegato con la corpulenza dell’individuo.

Nel caso in cui si ha una corporatura più pesante è bene scegliere un materasso rigido per “costringere” il corpo in una posizione comoda mentre l’individuo meno pesante dovrebbe trarre maggiore giovamento da uno più flessibile.

Un altro elemento da tenere in grande attenzione è la posizione, poiché il materasso rigido è consigliabile se la propria posizione è supina poiché si ha bisogno di sostegno proprio per tutta la lunghezza della colonna vertebrale mentre se si dorme sul fianco sarà la spalla la parte più interessata quindi la scelta più opportuna è il materasso morbido in modo che non vi sia aggravio di peso sulla spalla.

Scegliere il materasso, quanti tipi ne esistono?

Attualmente sul mercato esistono tre tipologie principali di materassi: a molle, memory foam e in lattice. Questi hanno delle caratteristiche particolari che si adattano al meglio per poter ottenere il massimo dal proprio acquisto.

Il materasso a molle è sicuramente il più tradizionale ed offre il massimo della flessibilità perché le molle riescono ad intervenire in base al peso dell’individuo. Le molle sono molto areate quindi sono consigliate se si suda molto o se si vive in zone molto calde.

Anche il lattice è molto flessibile ma riesce a riprendere rapidamente la forma originaria quindi molto apprezzato da chi si muove molto nel sonno.

Infine il memory foam è la versione più evoluta in assoluto riuscendo a mantenere la posizione anche quando ci si muove molto durante il sonno. Si caratterizza per essere un materiale molto flessibile e fa in modo da spalmare la pressione esercitata dal corpo durante la notte.